è così che ci chiamano, al giorno d'oggi

19 settembre 2005

C'era una volta la droga pesante

Torno ancora sulla questione coca-Moss. Non perchè mi interessi il magnifico soggetto, bensì perchè mi affascina la reazione dell'opinione pubblica a riguardo. Eccezionale, a tal proposito, è la lista dei commenti al post pubblicato su Macchianera. Fra i commentatori d'eccezione troviamo Simona Siri (che parla della Moss) e Filippo Facci (che parla di sè), ma è interessantissimo valutare la percezione che ha la cocaina nell'immaginario comune dei visitatori del sito. C'è un'Italia che si autodefinisce "normale" che rivendica la propria fatica di vivere e accusa l'Italia Che Pippa di non essere "normale"; c'è invece chi afferma che nell'Italia "normale" c'è chi pippa coca esattamente come nel jet-lag, teoria questa che posso confermare per esperienza. E poi ci sono quelli intelligenti. Il migliore? Eccolo qua: "il perbenismo americano a volte è insostenibile".

2 Comments:

Blogger dwainhunor15986233 said...

Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

7:48 PM

 
Anonymous Anonimo said...

esattamente come nel jet-lag??? ma che vuol dire?

10:12 PM

 

Posta un commento

<< Home