è così che ci chiamano, al giorno d'oggi

03 settembre 2005

Le iene di Katrina

Riguardo Katrina, la tragica catastrofe naturale che ha colpito il Sud degli Stati Uniti, io credo che i giornali italiani debbano immediatamente fare un passo indietro. La situazione è chiara: in seguito alla calamità, la prima occupazione dei cronisti e degli opinionisti è stata quella di focalizzare e sottolineare la colpa di Bush, quasi fosse lui il vero ed unico colpevole della faccenda. E il fatto che nessuno dei nostri giornali abbia lanciato campagne di sostegno lo conferma, quasi la solidarietà non fosse prevista, nei confronti della potenza più ricca del mondo.
Il Presidente Bush ha le sue colpe, e lo dice bene Gianni Riotta nell'editoriale del Corriere di oggi. Katrina ha riportato a galla disagi sociali nascosti e scelte governative precedenti sbagliate. Ma leggere di Zucconi che imputa al Presidente la colpa della catastrofe per non aver firmato il trattato di Kyoto (con conseguente deduzione: aggiustatevi, che siete ricchi) è fanta-giornalismo, della peggior specie perdipiù.
Così i giornali riscoprono i negri delle suburbie americane e dedicano alla loro tragedia le copertine; gli editorialisti scatenano la loro penna anti-Bush usufruendo al solito di dati di sondaggi (ma da dove arrivano?) che danno l'amministrazione di destra in calo, in uno scoppiettante think-thank da wishful thinking (come ben scrive Rocca sul Foglio).
Senza il terrorismo, forse, l'America di Bush avrebbe affrontato con più oculatezza questa tragedia, ed avrebbe evitato qualche migliaio di morti. Ma oggi gli Stati Uniti appaiono come una Nazione non più capace di affrontare tutte le sfide alle quali viene interpellata, e di questo - com'è normale - pagherà chi l'amministra. Ma non credo che godere delle tragiche difficoltà altrui sia un atteggiamento corretto e indicativo di capacità di potenza, soprattutto da parte di chi mira a sostituirsi proprio a chi oggi è sotto ferro e fuoco, umano e naturale.

4 Comments:

Anonymous Anonimo said...

Law Schools taking in other law students
Duke is one of many law schools across the nation that is opening its doors to students displaced by Katrina.
gucci handbag Terrific Gifts for Spring and Summer. Many Styles! Shop from our VAST COLLECTION of Handbags today! gucci handbag

4:24 PM

 
Anonymous designer inspired handbag said...

I remember when a simple search for a designer inspired handbag site would get you a link to a designer inspired handbag site. I like your blog. I wasn't exactly looking for this info. Good stuff anyway.

1:28 PM

 
Anonymous designer handbags said...

No run of the mill blog here! Mega compliments to you and your brain.
designer handbags

8:18 PM

 
Anonymous handbag jacobs marc said...

I really liked your writing style. Excellent stuff. Have a good day.

9:10 PM

 

Posta un commento

<< Home